La coppia d’assi in biancorosso
Grasso e Macari, due giovani emergenti nel panorama sportivo gaetano


La coppia d’assi in biancorosso. Amici da sempre, hanno condiviso e condividono da tempo la passione per lo sport, ma quando si parla di calcio e calcetto si va oltre, c’è ben altro. Cresciuti a braccetto a pane e pallone in forme e in modi diversi, compresso l’essere stati avversari sul campo, col passare delle stagioni hanno sviluppato conoscenze e competenze in campi e ruoli diversi. Oggi, ognuno nel suo settore, sta raccogliendo il frutto di una sintesi che trova conforto e riscontro nei risultati del campo.

Francesco Grasso svolge da anni il ruolo di direttore sportivo della ex Mistral Città di Gaeta, oggi Asd Gaeta 2010, che ha iniziato il 2020 mettendo il fiato sul collo alla capolista Ausonia nel primo campionato della storia per la giovane società gaetana guidata da Marco Crocco, anche grazie  alle mosse di mercato del direttore.

Matteo Macari, neo allenatore dello Sport Country Club Gaeta, ha cercato e trovato nella classifica del girone "C” di calcio a 5 la conferma di un progetto di rinnovamento del futsal gaetano che avanza speditamente nella giusta direzione. Non senza, in un contesto agonistico dove spesso le risorse economiche fanno la differenza, l′ambizione di poter centrare obiettivi impensabili a inizio stagione.

In un panorama come quello sportivo gaetano, che tarda a riproporsi su livelli di competitività quantomeno vicini alla storia recente in diverse discipline sportive, Francesco e Matteo, hanno dato finora prova di cavarsela egregiamente e meritare la fiducia riposta in loro dalle rispettive società a suon di risultati.

Grasso ha assaporato già il gusto dolce del successo con la promozione in Eccellenza della Mistral Città di Gaeta. Da un punto di partenza diverso, Macari sta gettando le basi di un progetto che la società di patron Daniele Varriale potrebbe e dovrebbe consolidare e sviluppare nelle prossime stagioni con la giusta dose di ambizione.

Non crediamo nella perfezione, ma vediamo di buon occhio e riconosciamo in loro l’imperfezione virtuosa applicata allo sport. Un fattore che, nel caso di questi ex ragazzi oggi uomini, risultati alla mano sta producendo effetti positivi nello sport della nostra città. Non era facile, non ci sembra neppure poco, ma non è tutto.

I conti, si sa, si fanno alla fine. Resta ancora tanto lavoro da fare, ma nei giovani e in questi giovani è giusto e doveroso credere e investire. 

APM

Serapo sport

SPOTGAETANO

Todis Gaeta



Lo spot si chiuderà tra 6 secondi - Vai all'articolo
Nuovo SportGaetano
Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy