Gaeta, la verità sulla mancata richiesta di ripescaggio


L’ASD Gaeta 2010 rinuncia alla domanda di ripescaggio per la serie D. Non una scelta, come abbiamo creduto che fosse, ma, come si legge nel comunicato a seguire, per "mero disguido ed errore di valutazione”. In seno al sodalizio gaetano qualcuno, si legge, ha mal interpretato la norma e la tempistica richiesta e, dopo tanto parlare, il ripescaggio è andato a farsi benedire.

Rimaniamo della nostra opinione, mai fare il passo più lungo della gamba. A noi è sembrato chiaro che, in funzione del contesto economico-finanziario, valutata in coscienza e saggezza la situazione, dalle parti di via Marina non ci fosse tanta convinzione nel produrre una richiesta di ripescaggio per la serie D in questo particolare momento. A risolvere il dubbio, un errore umano, che può anche non piacere ma tale è e tale resta. Sarà Eccellenza, dunque. E, cari tifosi, non bisogna certamente farne un dramma. Proviamo a guardarci intorno e, Insieme Formia a parte, rendiamoci conto di quanto sia complicata la situazione per altre società del comprensorio. Tuttora alle prese con una significativa fuga di giocatori che, anche in direzione Gaeta, testimonia dell’affanno legato e conseguente alla crisi economica.  

La tranquillità e la tempistica operativa in quel di Gaeta, sarebbe bene capirlo ed apprezzarlo, non è di tutti. La serie D avrebbe fatto piacere a tutti, ma, per errore umano o scelta che sia, ogni cosa a tempo debito.

A seguire il comunicato del club biancorosso.

 

 L’ASD Gaeta, con la trasparenza e la correttezza che l’hanno sempre contraddistinta, ritiene doveroso chiarire, a tutti i sostenitori e alla cittadinanza, l’evoluzione dei fatti che hanno generato la mancata presentazione di ripescaggio in Serie D.

Seppur nella consapevolezza delle poche possibilità di accedervi, vista la graduatoria di merito pubblicata, l’ASD Gaeta aveva manifestato la propria intenzione di inviare comunque la richiesta in argomento, come precisato nello specifico comunicato di qualche settimana fa.

Orbene, in assoluta buona fede, gli addetti alle procedure amministrative e preposti all’inoltro della citata richiesta, per mero disguido ed errore di valutazione, hanno ritenuto ci fosse un congruo tempo a disposizione ignorando, inavvertitamente, la tempistica.

Nonostante l’impegno e la disponibilità riscontrata, purtroppo non si è riusciti a porre rimedio all’increscioso accadimento e pertanto non è stato possibile formalizzare, come richiesto dalla procedura, la domanda di ripescaggio in D, in virtù dei rigidi adempimenti che richiedevano tempo per essere assolti completamente. Chiaramente ciò ha creato non poco imbarazzo e sconcerto, non solo a tutto il sodalizio biancorosso ma anche a tutti coloro che provano per noi amicizia e vicinanza e che proprio in virtù delle precedenti dichiarazioni avevano fatto un lecito pensiero che, forse, già da quest’anno si potesse riportare la Serie D a Gaeta.

Nello scusarci per quanto verificatosi ci teniamo però a rassicurare tutti i tifosi più affezionati che la società, nei suoi profili e in ragione delle aspettative, sta allestendo e componendo una rosa che sicuramente ci potrà far vivere e regalare ulteriori gioie e soddisfazioni. E magari conquistare sul campo ciò che l’intera città di Gaeta si merita.

Ringraziamo tutti per la comprensione e vi attendiamo sempre più numerosi e appassionati per la presentazione della squadra, che per questa stagione avrà un sapore e un clima d’altri tempi.

Serapo sport

SPOTGAETANO

Todis Gaeta



Lo spot si chiuderà tra 6 secondi - Vai all'articolo
Nuovo SportGaetano
Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy