Dilettanti, si giocherà ad oltranza


Si giocherà ad oltranza. Lo spiega chiaramente il presidente del CR Lazio Melchiorre Zarelli nell’intervista rilasciata al Corriere dello Sport curata da Mario Gaetano, dove lo stesso presidente dice: "escludo categoricamente la disputa del solo girone d’andata in quanto ci dev’essere la giusta alternanza di partite in casa ed in trasferta”.

Tanto basta per mettere tutti tranquilli e, tralasciando il blocco della scuola in presenza prolungato ufficialmente fino a gennaio 2021, prepararsi a riprendere gli allenamenti magari dal 5 dicembre p.v. (data auspicata dallo stesso Zarelli), prima di scendere nel giro di due tre settimane (dedicate alla nuova preparazione atletica) nuovamente in campo per recuperare le partite rimandate e il campionato bruscamente interrotto.

Il tutto nella malcelata convinzione o speranza che gli stessi virologi, che tra agosto e settembre numeri alla mano avvertivano inascoltati l’Italia intera circa l’imminente arrivo della seconda ondata, gli stessi che oggi mettono in guardia sul rischio di una terza se non addirittura quarta ondata, almeno in questo caso non abbiamo nuovamente ragione nel dire "l’avevamo detto”.

Assistiamo a una nuova lezione di ottimismo, la stessa che ha portato al fallimento della ripartenza a settembre, che prevede qualche rinuncia (forse) e un calendario sprint. "Potremmo fermare, aggiunge Zarelli, la Coppa Italia di Eccellenza e Promozione”. Ovviamente per lasciare spazio ai diversi turni infrasettimanali necessari a completare, fine giugno o inizio luglio, la stagione regolare prima di tuffarsi nei playoff e playout, indispensabili per definire il quadro delle promozioni e retrocessioni.

Non c’è che dire un bel programmino per società e squadre stremate dalla crisi economica e provate da mesi di sofferenze e incertezze di varia natura. Verrebbe da dire …”gioca che ti passa”. Magari!

Per il bene di tutti, non solo per il mondo del calcio s’intende, speriamo che almeno stavolta i virologi abbiano preso lucciole per lanterne e che il vaccino non tardi a venire.

APM

 

Serapo sport

SPOTGAETANO

Todis Gaeta



Lo spot si chiuderà tra 6 secondi - Vai all'articolo
Nuovo SportGaetano
Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy