Stasera per il Latina Calcio il "termometro" segna + 4


Il Latina Calcio continua la sua corsa in classifica coi giri del motore al massimo. Altra partita vinta, altro esame superato a pieni voti per l’11 di mister Scudieri in casa del Latte Dolce Sassari, non una formazione qualsiasi, che in molti addetti ai lavori indicano tra le più attrezzate per competere in chiave primato. 

Sarà anche per questo che, dopo un primo tempo utile ad Esposito e compagni per creare le premesse per un nuovo e importante successo (un po′ il marchio di fabbrica della squadra nerazzurra), con una prestazione dove oltre alla rete del vantaggio bisogna registrare due legni e un rigore parato dall’estremo difensore di casa. Si poteva chiudere la partita nei primi 45? Si poteva ma così non è stato. Di conseguenza nella ripresa il team pontino ha dovuto difendere il vantaggio acquisito dalla preferibile, ma inconcludente, reazione della compagine sarda.

96’ di gioco dove la rete di Pompei, senza considerare i due legni centrati dai nerazzurri, ha tracciato la linea di confine tra vincitori e vinti. Per dovere di cronaca vi segnaliamo le proteste dei padroni di casa per un mano in area nerazzurra su conclusione di Scotto, che il direttore di gara ha giudicato non irregolare. Poco altro da aggiungere nella sostanza, non certo quanto servirebbe per incrinare la solidità offensiva e difensiva di un Latina sempre più a suo agio nel ruolo di capolista.

Il tutto in attesa che si completi il quadro dell’ottava giornata, soprattutto per vedere come reagirà il Monterosi al tentativo di fuga del Latina. Per questo l’appuntamento è a domani, subito dopo il triplice fischio di Gladiator – Monterosi. Intanto, per una sera, il termometro segna +4.

Cronaca:  Iniziali fasi di studio, si lotta in mediana con pochi sbocchi verso le due porte. I padroni di casa provano a spingere, ma al 16’ della prima frazione il numero 3 Pompei vince due rimpalli e pesca il jolly che vale il vantaggio ospite: 0-1. I padroni di casa ci provano con Gigi Scotto a servire in area Dudu Kone: l’attaccante è in anticipo, ma l’arbitro fischia fallo a sfavore. Al 31’Daniele Bianchi tenta la conclusione dalla distanza, buona la coordinazione ma palla a lato. Al 33’ un errore sassarese manda Di Renzo al tiro: sciabolata secca che però sbatte sul palo. Due minuti dopo ancora Daniel Bianchi ci prova dal limite: pallone deviato e pallone in calcio d’angolo. Sarritzu centra un alto palo al 37’. Tortolano finisce a terra (non c’è alcun contatto, si fa male da solo) e urla dal dolore: probabile torsione del ginocchio per il numero 11 che non ce la fa ed è portato fuori dal campo in barella. Entra Alessandro. Sono quattro i minuti di recupero. Al 49’ il direttore di gara fischia rigore sul contatto fra Tommaso Arzu e Teraschi: Alessandro va sul dischetto, ma Kajus Urbietis resta freddo e para a terra. Tutti negli spogliatoi dopo 4’ di recupero.

Al 3’ del secondo tempo ancora Daniele Bianchi - visto Alonzi fuori dai pali - prova il colpo dalla lunga: buona l’idea, pallone a spegnersi sul fondo. Il gioco si ferma ancora una volta e Teraschi, prima rimasto a terra, esce dal campo. Pressione del Latina, spunto biancoceleste con Michele Pisanu con il numero uno avversario a bloccare. Proprio Michele Pisanu lascia spazio a Stefano Guberti al 12’ della ripresa. Il Sassari Latte Dolce spinge sulla corsia di sinistra e tenta di sfruttare corsie laterali. Federico Pireddu dà fiato a Paolo Tuccio. Al 65’ l’insidioso tiro Sarritzu è deviato in calcio d’angolo. I biancocelesti protestano per un sospetto tocco di mano in area, Fabrizio Roberti impatta bene di testa con il pallone ma non trova la via della rete, traversone di Stefano Guberti che non trova la deviazione vincente. Dentro Gianmarco Marcangeli per Dudu Kone. Ripetuti tentativi degli uomini di mister Udassi, ma che non trovano lo specchio della porta fra ribattute e conclusioni a lato. Ammonizione per Gigi Scotto. Il Latina contiene, e aspetta le opportunità per ripartire. Un altro sospetto fallo di mano in area stoppa il tiro di Gigi Scotto: proteste veementi da parte isolana, ma ancora una volta è nulla di fatto. Orlando sostituisce Sarritzu.   In campo anche Luca Scognamillo per Nicolò Antonelli. Sponda laziale, esce Teraschi per Mastrone. All’87’ Barberini riceve e calcia, alto oltre la traversa. Giallo a Mastrone per perdita di tempo. Cinque i minuti di recupero. Daniele Bianchi calcia da 20 metri ma non trova la porta. Dopo un ulteriore minuto di recupero, finisce 0-1 per il Latina.

SASSARI LATTE DOLCE (4-3-3): Urbietis, Tuccio (19’ st Pireddu), Arzu, Cabeccia, Bianchi, Antonelli (40’ st Scognamillo), Kone Mamadou (29’ st Marcangeli), Pisanu (12’ st Guberti), Scotto, Piga, Roberti. A disposizione: Garau, Gianni, Patacchiola, Fadda, Serra. Allenatore: Udassi

LATINA CALCIO 1932 (3-4-3): Alonzi, Pompei, Sevieri (48’ st Bardini), Teraschi (41’ st Mastrone), Di Renzo (46’ st Atiagli), Tortolano (41’ pt Alessandro), Barberini, Allegra, Esposito, Giorgini, Sarritzu (38’ st Orlando). A disposizione: Gallo, Vinacri, Ricci, Pastore. Allenatore: Scudieri

Arbitro: D’Eusanio di Faenza. Assistenti: Faddoni di Faenza e Facheta di Faenza.

Ammoniti: Antonelli (SS), Scotto (SS), Mastrone (L)

Angoli: Sassari Latte Dolce 4 – Latina Calcio 1932 5

Reti: 16’ pt Pompei;

Recuperi: 4’ pt; 5’ st.

Serapo sport

SPOTGAETANO

Todis Gaeta



Lo spot si chiuderà tra 6 secondi - Vai all'articolo
Nuovo SportGaetano
Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy