Juniores, il ruggito della classe “B”
Formia e Monte San Biagio corsari, Gaeta serve il poker


Questa volta è la juniores regionale B a ruggire. Tre su tre per un fine settimana da ricordare, mentre nella categoria élite la decima giornata appena archiviata è andata ancora una volta tra alti e bassi.

L’Insieme Ausonia pareggia in casa contro il Campus Eur, per un 2-2 che alla fine va accolto positivamente. In vantaggio di una rete, i ciociari rimangono in dieci (decisione arbitrale che è parsa sin troppo dura) sin dal primo tempo e sono costretti a subire la rimonta avversaria; nella ripresa, dopo una prolungata fase offensiva, i ragazzi di Francesco Sessa hanno trovato quel pari che, se non altro, permette di mantenere le posizioni; che rimangono comunque non semplici.

Il Sora ha potuto poco contro il Tor Sapienza, rimanendo così nel fondo della classifica insieme all’Itri, la cui partita in programma a Borgo Faiti non è stata giocata per impraticabilità di campo. Una decisione che ha suscitato non poche polemiche tra gli addetti ai lavori, in quanto era sembrato che le condizioni per giocare ci fossero, ma alla fine il rinvio penalizza non poco le due compagini che dovranno adesso ritrovarsi per un recupero di metà settimana. Con tutte le problematiche che comporta.

Come detto, i regionali B hanno vissuto un pomeriggio a dir poco esaltante, con due successi esterni. Il colpaccio di maggior rilievo è quello del Formia, che in casa dell’ Hermada (capolista, costretto ora a lasciare la prima piazza nelle mani del Falaschelavinio) ha messo a segno il secondo successo di fila. Un rigore trasformato nella ripresa da Della Corte ha permesso ai biancazzurri –i quali hanno chiuso in nove per le espulsioni di Cimorelli e Capodiferro- di portare a casa tre punti d’oro, che li fanno balzare fuori dalla zona calda della classifica.

Blitz di alto spessore anche per il Monte San Biagio, che ha espugnato il campo del quotato Podgora con le reti di Carlot e di Nogarotto mettendo all’incasso la seconda vittoria stagionale, a dir poco preziosa.

Ed a completare l’opera ci ha pensato il Gaeta, che ha fatto rispettare il pronostico contro la Primavera Aprilia, ultimo della classe. I biancorossi hanno confezionato un brillante 4-0 (Rosano e Di Giorgio nel primo tempo, Cecere ed ancora Di Giorgio nella ripresa) che per i ragazzi di mister De Meo vale la possibilità di consolidare la propria posizione in mezzo al gruppo.

P.R.


Nuovo SportGaetano
Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy