Buone notizie, l’anticiclone Caronte sta andando via. Per lasciar spazio ad un altro anticiclone
Il problema più grave, legato al caldo anche nella città di Gaeta, è legato all’umidità, che fa percepire le temperature molto più alte


Dove finiremo? Spesso ce lo chiediamo. In relazione alla società, che si evolve molto più velocemente dei singoli individui, alla tecnologia, che solo nell’ultimo secolo è arrivata ai confini della realtà novecentesca, soprattutto: al meteo.

Il caldo che infuoca l’Italia "non è normale”. L’anticiclone dell’estate 2017, Caronte, è ancora tra noi e tutti ci chiediamo quando si deciderà ad andare via. Ecco un prospetto meteorologico dei prossimi giorni.

Ebbene sì, Caronte andrà via! Ma solo per lasciar spazio ad un altro anticiclone: quello delle Azzorre. I meteorologi rassicurano gli italiani, dicendo che sarà "decisamente meno caldo rispetto a quello africano” e che "dovrebbe verificarsi attorno alla metà del mese” di luglio. Mentre al Nord Caronte ha tolto le tende la scorsa domenica 9 luglio, al Sud ci sarà un calo termico soltanto dopo il 13/14 luglio. Tutto questo, nella speranza che www.meteo.it abbia ragione, si verificherà "non prima che Caronte abbia portato le temperature ben oltre i 40° su alcune zone”.

Il problema più grave, legato al caldo anche nella città di Gaeta, è legato all’umidità, che fa percepire le temperature molto più alte. Oggi 13 luglio, per esempio, sulla nostra Perla del Tirreno ci sono i modici 30°, ma con una percentuale di umidità pari al 77%.

Cattive notizie per la seconda metà del mese. Previsto un super-caldo dal 19 al 23 luglio, con temperature oltre i 40°. A quanto pare potremo "respirare” solo per qualche giorno. Giusto il tempo di riprendere fiato e tornare "in apnea”.

 

Serapo sport
Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy