Alessandranna D’Auria si racconta, la talentuosa traduttrice di Gaeta
Molto apprezzata nel mondo letterario, ha tradotto in italiano autori come Charlotte Brontë, nota per aver scritto ‘Jane Eyre’


Si chiama Alessandranna D’Auria, la traduttrice di Gaeta che ha fatto della sua passione per gli autori inglesi del 1700 e 1800 un lavoro. Alessandranna lavora per la casa editrice di Roma ′Flower-ed′, il cui direttore è Michela Alessandroni.

 

Alessandranna D’Auria è laureata in lettere ed è molto apprezzata nel mondo letterario per aver tradotto in italiano autori come Charlotte Brontë, nota per aver scritto ‘Jane Eyre’.  Ha anche scritto moltissime altre opere che non hanno avuto lo stesso successo. Opere apprezzabilissime, e rimaste non tradotte, rivivono con D’Auria anche in Italia, regalandoci una letteratura che forse si sarebbe persa.  Opere minori, opere famose solo per una nicchia di estimatori, vengono tradotte in italiano e portate alla fruizione di tutti con ebook, stampa on demand e librerie online.

 

L’obiettivo è quello di puntare a un pubblico raggiungibile ovunque e senza fare letteratura commerciale, ci si rivolge a qualunque lettore ma soprattutto agli appassionati del genere

 

"Il mio lavoro è nato principalmente da una passione: l’amore per la cultura inglese – racconta l’autrice - da qui ho iniziato il mio percorso di studi per la traduzione e ho conosciuto la mia casa editrice che mi ha dato un’opportunità di trasformare questa mia passione in un vero e proprio lavoro. Sono molto felice di ciò che faccio, perché mi diverto ed è un continuo evolversi e arricchirsi culturalmente. Oltre a tradurre le opere trascorro molto del mio tempo alla ricerca costante di testi non ancora tradotti in italiano.”

"Di Charlotte – continua - di cui oggi cade il 201° anniversario della nascita, ho tradotto i quattro romanzi incompiuti che scrisse in quattro periodi diversi della sua vita:  Ashworth, I Moore, Il Professore, La storia di Willie Ellin. Morì nel 1855 lasciando tutto questo nei cassetti. Insieme al direttore di Flower-ed, Michela Alessandroni, abbiamo ritenuto importante tradurli perché rappresentano quattro momenti di vita difficile dell’autrice”.

"Ci accingiamo quest’anno a celebrare una ricorrenza, quella del fratello Branwell, spesso lasciato in ombra rispetto alle ben più note sorelle. In particolare, vedranno la luce due libri molto importanti per la conoscenza di Branwell: una raccolta delle sue lettere e una biografia. Entrambe le pubblicazioni, fruibili in ebook e in cartaceo, appariranno per la prima volta in italiano. Queste ricorrenze sono importanti per chi già ama gli scrittori celebrati in tali occasioni, ma lo sono anche per chi non ha ancora avuto modo di conoscerli. La diffusione della cultura e della buona letteratura è alla base del nostro progetto editoriale. La Flower-ed è una casa editrice di Roma alla ricerca di nuovi talenti e di nuovi orizzonti da esplorare in campo letterario”.

 

Loredana Traniello


Serapo sport
Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy