Abbandono di rifiuti nell′area protetta di Gianola


Abbandono di rifiuti nell’area protetta di Gianola e Monte di Scauri a Formia. A poche settimane dall’avvio della stagione estiva provoca sdegno la presenza di spazzatura abbandonata in un’area a ridosso del Parco Avventura, dove ogni settimana centinaia di bambini giocano e si divertono con operatori specializzati.


 La foto non lascia spazio a dubbi: tre sacchi, una boa, giacciono lì da sabato mattina, in pieno weekend, in un periodo già frequentatissimo da turisti, visitatori e da residenti che vogliono godere della bellezza dell’area. Un episodio che sa di vera e propria beffa se pensiamo che nella giornata di sabato si è tenuta l’iniziativa "Adotta la spiaggia”: un gruppo di ambientalisti, con il patrocinio del Parco Riviera di Ulisse si è occupato della pulizia della spiaggia di Gianola. Inevitabili alcune domande: questi rifiuti sono quelli raccolti in spiaggia? Li avete solo spostati? Oppure sono stati abbandonati da ignoti e incivili passanti? I dubbi sono tanti e sarebbe opportuno rispondere ai tanti frequentatori del parco che ieri hanno assistito a questo indecoroso spettacolo.


 Tanta l’amarezza nei confronti di chi organizza iniziative di facciata e poi non guarda (e non toglie) i rifiuti in un’area protetta, lontana dai cassonetti, sapendo benissimo che il weekend non avviene il ritiro. Ribadiamo che a pochi metri dai sacchetti abbandonati vi è il meraviglioso Parco Sospeso, un gioiello immerso nella natura curato da operatori dediti all’assistenza e alla sicurezza dei bambini. I vertici del Parco diano spiegazioni su questo increscioso episodio soprattutto ai più piccoli fruitori dell’area.


Serapo sport
Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy