Il ruggito della Premier
Dall′Oltremanica un esempio per il calcio italiano


Mentre in Italia il calcio si divide, la Premier si muove compatta e dà l’esempio. Giù gli stipendi del 30% per tutte le formazioni e la ripresa del campionato "solo quando ci saranno le condizioni di sicurezza per farlo”, si legge nell’edizione quotidiana della Gazzetta dello Sport.

Non è poco ma non è tutto. Perché il calcio d’Oltremanica ha stupito tutti donando 147,7 milioni di euro a sostegno delle categorie minori, oltre a un contributo di 22,6 milioni a favore del servizio sanitario nazionale.

Un gesto significativo che, nella consapevolezza di quanto potrebbe incidere la crisi economica soprattutto per le categorie inferiori del calcio, tende la mano verso coloro che ne hanno maggiormente bisogno. Un segnale di solidarietà forte, un messaggio d’incoraggiamento pieno di quella concretezza a favore di chi nei prossimi mesi dovrà inevitabilmente fare i conti con una situazione eufemisticamente parlando problematica.

A fronte di tutte le voci che circolano, delle preoccupazioni che in via confidenziale abbiamo raccolto in queste ultime settimane, il pensiero inevitabilmente corre al futuro che attende molte società che oggi militano nei campionati dilettanti. Cosa ne sarà di loro? Riceveranno dalla massima serie e dalle istituzioni sportive attenzione, solidarietà e la necessaria dose di concretezza per sopravvivere alla crisi e trovare le energie per andare avanti?

Oggi, giustamente, la priorità era e resta la difesa della salute. Domani ci sarà da decidere anche il destino di questa stagione traumatizzata dal coronavirus, ma, prima o poi i nodi verranno al pettine, e allora guardare all’esempio che arriva oggi dalla Premier, più che una scelta potrebbe diventare una necessità. A meno che….

APM

 

SPOTGAETANO

pescheria cucina e gusto



Lo spot si chiuderà tra 6 secondi - Vai all'articolo
Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy