Consiglio LND terminato: proposta di promozione per le prime classificate e retrocessione per le ultime 4
Sibilia:"Ora attendiamo il pronunciamento del massimo organismo della FIGC sulle nostre proposte"


COMUNICATO UFFICIALE 

Finalmente la Lega Nazionale Dilettanti ha redatto le proprie decisioni in merito alle promozioni e retrocessioni e di seguito vi rimandiamo al comunicato ufficiale della LND

 

"Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, tenutosi oggi in videoconferenza, ha messo a punto le proposte (votate all’unanimità), che saranno portate al vaglio del prossimo Consiglio Federale, in ordine ai meccanismi di conclusione dei campionati nazionali e regionali, per la necessaria ratifica.

 

Per quanto riguarda la Serie D, la LND proporrà al massimo organismo federale la cristallizzazione delle classifiche al momento dell’interruzione del campionato, prevedendo in questo modo la promozione delle prime classificate di ciascun girone e la retrocessione delle ultime quattro squadre classificate di ogni raggruppamento. Quest’ultimo aspetto, peraltro, aderisce a quanto già indicato dal Consiglio Federale in relazione ai campionati professionistici. Tra le richieste, anche quella relativa ad una graduatoria di merito per gli eventuali ripescaggi laddove si verificasse una carenza di organico, sempre tenendo conto di privilegiare il valore primario del merito sportivo.  

 

Analogamente per quanto attiene le attività di calcio a 5 nazionali ed il campionato di Serie C di calcio femminile, il Consiglio Direttivo proporrà alla FIGC di applicare i medesimi criteri relativi al merito o al demerito sportivo. Per quanto concerne l’attività regionale il Consiglio Direttivo ha invece affidato al Presidente Sibilia e agli altri consiglieri federali in quota LND, il mandato di richiedere una delega in favore della stessa Lega Nazionale Dilettanti, affinché sulla base delle realtà territoriali si possano adottare i criteri relativi alla conclusione dei campionati. Sempre in ordine all’attività agonistica è stato deliberato, a malincuore, che per questa stagione sportiva non si darà corso ai campionati di Beach Soccer. 

 

"Abbiamo agito con la massima accortezza e nel rispetto delle linee indicate dal Consiglio Federale in ordine a promozioni e retrocessioni in Serie D - ha commentato il numero uno della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia - consapevoli che non fosse affatto semplice affrontare la situazione tenendo conto delle peculiarità verificatesi. 


Ritengo sia stato fatto un lavoro scrupoloso, confortato dall’unanimità del voto in Consiglio Direttivo e guidato dal principio del merito sportivo, al quale la LND si è sempre attenuta. Credo ci siano le condizioni, anche nell’ottica della sempre più auspicata riforma del sistema calcistico italiano, di poter successivamente andare a soddisfare le ambizioni di chi avrà i requisiti oggettivi per nutrirle.


Ora attendiamo il pronunciamento del massimo organismo della FIGC sulle nostre proposte. Poi finalmente potremo cominciare a pensare alla nuova stagione, con l’augurio di ripartire più forti e decisi di prima”.




***AGGIORNAMENTI***

ORE 15:36 
Difficilissimo prevedere un blocco delle retrocessioni come caldeggiato fino a qualche giorno fa e così infatti non sarà. La proposta che dovrebbe essere portata in Consiglio Federale è quella di far retrocedere in Eccellenza le ultime 4 di ogni girone: come previsto tra l′altro nel regolamento di inizio stagione (due sarebbero scese direttamente e due con i playout). 

La formula con ben 36 squadre retrocesse dalla serie D lascerebbe ampio spazio e speranza anche alle seconde in classifica dell′Eccellenza dove salgono le 28 vincenti dei gironi ma ci sarebbero anche altri 8 posti utili, quelli originariamente previsti per spareggi nazionali (7) e la vincente della Coppa Italia. 

ORE 14:42
Stando alle prime indiscrezioni e con le promozioni delle prime classificate, nel Lazio accederebbero in serie D Montespaccato ed Insieme Ausonia. 

ORE 14:40
Da Tuttoseried.com: "Ci saranno regolarmente le retrocessioni in serie D. Un po′ di caos ma giustamente la LND conferma la regolarità dei format. Lasceranno la Serie D le ultime 4 in classifica. In alcuni casi bisognerà, però, vedere scontri diretti o media punti. Bagarre nel girone H dove si dovrà capire chi retrocederà oltre le ultime due Agropoli e Francavilla. Curioso il caso del Crema che sarà retrocesso in Eccellenza con una partita che doveva recuperare dopo aver avuto ragione dal TFN. Nel girone A retrocede la Fezzanese, nel girone B addio all′Inveruno che solo dieci mesi prima aveva vinto i playoff e nello stesso girone retrocede anche il Milano City di Rosati (ex Varese) che sognava di diventare la terza squadra di Milano e invece non sarà neanche più in serie D. Tutto questo porterà dei malumori, risolvibili solo in un modo: il nuovo format dei campionati spinto proprio dalla LND.


ORE 14:25***
Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione sembrerebbero due le strade percorribili. Al momento sembrerebbero sicure le promozioni delle prime classificate, come già annunciato a più riprese dagli stessi organi federali nei giorni scorsi, ma ancora al vaglio la situazione riguardante retrocessioni e ed eventuali promozioni delle migliori seconde.

Due situazioni strettamente correlate tra loro. Attualmente le strade per gli addii alle categorie sarebbero divise tra la retrocessione delle ultime classificate o il blocco totale.

Nel primo caso si potrebbe procedere alla promozione delle migliori seconde, con la possibilità di vedere una Serie D totalmente a 20 squadre, in attesa comunque di capire le sorti di tutte le aventi diritto, quindi capire se ci saranno tutte ai nastri di partenza. Nel secondo caso, quindi con il blocco delle retrocessioni è supponibile pensare che ci sarà solo il ricambio tra le promosse. Queste sono le ipotesi per Serie D, Eccellenza e Promozione. Ancora, però, tutto al vaglio e in corso di discussione.




Oggi potrebbe essere la data decisiva per capire come il consiglio direttivo della Lega Nazionale Dilettanti si muoverà in chiave promozioni e retrocessioni, con quest′ultime che nelle ultime ore sembrano poter essere confermate ma ovviamente attendiamo notizie ufficiali.

Il presidente della Lega Nazionale Dilettanti e vicepresidente precario della FIGCCosimo Sibilia, è tornato a parlare in merito su Raisport:

"Avremo il Consiglio della LND e sarà tutto più chiaro. Faremo accuratamente le nostre valutazioni, nessuno - o pochi - potranno essere scontenti. Sarà difficile, ma valuteremo tutte le questioni e domani sera uscirà un documento ufficiale. Il buon senso prevarrà, questo è certo da quando ci sono io.

Noi siamo stati coloro che il 23 febbraio abbiamo fermato i primi campionati, non giochiamo dalla prima settimana del mese di Marzo. La nostra decisione è stata coerente con il momento in cui si è andata ad affermare la tragedia del Covid-19.

Abbiamo sempre voluto ragionare in ottica di sistema: sempre pronti a fare proposte, sempre presenti al tavolo della Federazione e del Governo".


E sulla questione allenamenti ha affermato:

"Con tutte le sicurezze del caso, aspettiamo il consiglio del 28 Maggio con il Ministro e tutte le componenti della Federazione. Bisogna aspettare l′autorità governativa per capire se ci saranno le condizioni per tornare quantomeno ad allenarsi".

SPOTGAETANO

pescheria cucina e gusto



Lo spot si chiuderà tra 6 secondi - Vai all'articolo
Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy