Promozione Girone "D": cosa dicono i numeri delle prime della classe?
Le ciociare le più prolifiche, le pontine le meno perforate


Qual è la migliore difesa e il miglior attacco del girone  D di Promozione? Dopo 21 giornate abbiamo spulciato tra i numeri del raggruppamento e stilato una graduatoria di merito sia per quanto riguarda il reparto difensivo meno vulnerabile o l’attacco più prolifico.

La formazione che detiene il maggior numero di reti fatte era e rimane il Ferentino, che svetta su tutte le altre grazie al contributo del pacchetto offensivo: Ambrifi 11, Moriconi 9, Caligiuri 8. Al secondo posto, con 27 reti, troviamo appaiate due ciociare: Paliano (Fazi 19, Matozzo 5 e Romagnoli 3) e Anitrella (Cardinali 9, Carfora 9, Carmassi 8, Cerroni 1).

Da notare che le tre formazioni ciociare, mostrano la loro vocazione offensiva totalizzando ben 82 reti complessive. Di contro, le pontine (Pontinia, Monte San Biagio, Mistral Formia e Sporting Vodice), si fermano a quota 109.

La situazione si ribalta nella virtuosa classifica dei gol subiti, dove sul podio troviamo nell’ordine Monte San Biagio, Sporting Vodice e Mistral.

Verrebbe quasi da sintetizzare che i team della ciociaria prediligono un calcio più offensivo mentre le pontine un calcio con meno bollicine e qualche gol subito in meno.

Al terzo posto della graduatoria troviamo con 23 reti complessive la Mistral (Marciano 10, Mariniello 7 e Infimo 7) e Monte San Biagio (Mallozzi 12, DE Simone 7 e Caiazzo 4). Subito dopo il Formia con 21 (Zaccaro 12, Petronzio 8 e Milone 1), Pontinia con 20 (Coia 10, Peressini 6 e Costanzi 4) e staccato lo Sporting Vodice con 12 reti (Costanzi 4, Cinelli 4 e Gesmundo 4).

Monte San Biagio esprime finora la migliore difesa con 19 reti subite (meno di una rete ogni 90’) che, in considerazione del terzo posto nella classifica delle reti realizzate, nel complesso ne fa la squadra più equilibrata del raggruppamento.

Alle spalle dei monticellani troviamo con 20 reti lo Sporting Vodice di mister Lauretti, mentre al terzo sale ma Mistral che, con le 21 reti subite e il 3° posto tra i reparti offensivi, si propone come valida alternativa al Monte San Biagio in tema di equilibrio di rendimento tra reparti offensivi e difensivi.

Non male il resoconto per Paliano, 5° posto nella classifica delle reti subite (24) e 2° attacco ( con tanto di record di vittorie consecutive 7), e Anitrella, stessi goal realizzati ma 4° posto per gol incassati (23). Diametralmente opposto il resoconto tra attacco e difesa dei granata di mister Pippnburg, tuttora alla ricerca del fattore equilibrio, visto che vantano il miglior attacco ma pagano dazio con la peggior difesa del raggruppamento con 28 reti.

Concludiamo con la squadra di mister Pernarella, il Formia, che, numeri alla mano, non brilla né in attacco né in difesa (6° posto con 25 reti).

Siamo solo alla 22esima giornata e la situazione potrebbe modificarsi o ribaltarsi nelle prossime settimane. Un contesto quello del girone D particolarmente fluido che, del resto, si fotografa fedelmente nell’attuale classifica, con le prime sei raccolte in soli 4 punti e il Formia distante 7 punti dalla vetta. Subito dopo la Sporting Vodice staccata di 10 e quel Monte San Giovanni Campano che, dato per spacciato, se dovesse continuare a mantenere lo stesso ritmo assunto dopo l’avvento di mister Gerli sulla panchina monticiana, potrebbe inserirsi ancora nella corsa playoff.

APM

Serapo sport
Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy