Va’ dove ti porta… il Sezze! I rossoblù vincono e fanno 60, mentre davanti rimane...


Nel girone C di Promozione, tutto sembra andare nella direzione della Vis Sezze. In una giornata particolarmente triste per la città lepina, a causa delle bruttissime notizie arrivate sul conto dell’ alpinista Daniele Nardi e del suo compagno di avventura, la squadra rossoblù ha saputo regalare un motivo di sorriso a sé stessa, ed in fin dei conti all’intera comunità, vincendo sul campo del Falasche "Non potevamo non dedicare questo successo a Daniele” afferma il portiere setino Manuel Micheli "a lui va il nostro pensiero”.

I tre punti del "Villa Claudia” danno ai rossoblù la possibilità di arrivare a quota 60 punti e di confermare il primo posto, ma anche di renderlo più solido. Adesso sono cinque le lunghezze rispetto al Fiumicino, che ha pareggiato con l’Ostiantica in una partita densa di episodi "qualche decisione ha destato perplessità”  è il pensiero dell’ambiente rossoblù "ma abbiamo fatto un punto ed andiamo avanti”, e sei sulla Luiss, tornata alla vittoria dopo un periodo di soli pareggi "ed ora abbiamo tutta la serie di confronti diretti” afferma Tommaso Maestrelli, centrocampista degli universitari "siamo tornati a vincere ed ora siamo pronti a giocarcela per l’obiettivo finale”.

Stesso margine sul Morena, raggiunta proprio dagli "studenti” dopo essere stato battuto incredibilmente in casa dall’ Olympia ultima e di fatto retrocessa, autrice dunque di una controprestazione assolutamente non prevista in questo momento della stagione "Abbiamo interpretato la partita nel modo peggiore, e di questo sono profondamente dispiaciuto” afferma Manrico Berti, coach dei romani "di sicuro siamo pronti a riscattarci, e sono certo che già a Sezze, proprio in casa della prima, la squadra saprà rispondere in maniera degna”.

Ed infatti, proprio adesso che la classifica sembra aver compiuto una selezione pressoché definitiva con quattro formazioni a giocarsi i primi tre posti, chi insegue sente la necessità di serrare i ranghi, visto che alle spalle le altre appaiono decisamente lontane.

Cinque squadre a far da cuscinetto, o da pericoloso cliente da incontrare proprio perché in grado di far leva su tranquillità e gioco in distensione, e sotto di loro quelle che ancora "sentono” la pesantezza di una battaglia play out ancora intensa.

Respira in tale ottica il Rodolfo Morandi di mister Cuomo, che ha costretto il Lariano al primo stop della gestione Sambucci lasciandolo in terzultima posizione, mentre sorride più di tutti la Pescatori Ostia, che dopo aver vinto a Torrenova ne ha scavalcate due, salendo al sestultimo posto; non certo al riparo dai problemi, ma di certo in una situazione mentale senza dubbio incoraggiante.

Chi rimane in difficoltà è la stessa Virtus Olympia, che rimane ultimo nonostante l’exploit di Morena, come non riesce a risalire il Real Latina. Aver perso in casa contro il Frascati ha smorzato parte di quegli entusiasmi che si erano creati dopo la fragorosa affermazione della settimana prima: i pontini sono e rimangono squadra combattiva, ma la risalita appare complicata.


Per sportgaetano,Paolo Russo


Serapo sport
Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy