Il presidente della LND Sibilia: "Cercheremo di concludere i campionati, il campo deve essere il giudice finale"
"Ripresa complicata con eventuali danni enormi. Seriamente preoccupati per futuro e sopravvivenza di realtà in pericolo senza aiuti istituzionali"


Da quando è stato imposto lo stop ai campionati a causa dell′emergenza da Covid-19, la Lega Nazionale Dilettanti guarda con preoccupazione al futuro. La ripresa, inizialmente fissata per il 3 aprile, non appare ancora un traguardo certo da raggiungere.

"Noi siamo stati tempestivi nel bloccare le attività - ha detto all′Italpress il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia, che ricopre anche il ruolo di vicepresidente vicario della FIGC - l′ho detto a più riprese: avevamo il dovere di fermarci perchè il nostro movimento non è fatto solo di persone che giocano a calcio.

Organizziamo oltre 500 mila partite all′anno e ciò si traduce in un esercito che si sposta in ogni angolo d′Italia. Il quadro è complicato ed in questo momento non possiamo che attenerci alle misure di contenimento dell′epidemia - spiega Sibilia sulle ipotesi di ripresa e di termine dei campionati -. Saranno i medici e le autorità competenti a dirci come e quando si potrà tornare ad allenarsi e a giocare. Come LND, finchè ci saranno le condizioni, si cercherà di concludere i campionati, perchè il giudice dovrà essere il campo".

Un volta che la partita con l′emergenza sarà vinta, il calcio dilettantistico italiano (12 mila società) sarà però chiamato a giocare quella più dura, quella per la sopravvivenza.

"Si parla molto e ci si interroga sulle difficoltà del calcio professionistico, ma in pochi si ricordano delle conseguenze di questo stop per il mondo dei dilettanti - afferma il numero uno della LND - La ripresa sarà complicata e i danni, per un movimento che svolge un′opera sociale oltre che sportiva unica in Italia, potrebbero essere enormi. Per questo siamo seriamente preoccupati per il futuro. La sopravvivenza di tantissime realtà è seriamente in pericolo se non arriveranno aiuti concreti da parte delle istituzioni".

(ITALPRESS)



Serapo sport

  Corona Virus, parla patron Maddaluna del Monte San Biagio:"Dalle notizie che filtrano sembra molto difficile che si torni a giocare. Speriamo di no ma..."

Golfo e provincia

  Basket e stop forzato dei campionati: il focus di Simone Matteis su tutta l′attività sportiva regionale delle squadre del golfo, dalla C Silver alle giovanili.

Golfo e provincia

  Asd Gaeta 2010, parla capitan Vitale:"Credo che la stagione sia impossibile da riprendere. Sarà difficile prendere decisioni ma sarebbe giusto mantenere la.."

Golfo e provincia

Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy