La Curva Coni spinge a favore di Alessandro Anelli?
Gli ultras formiani pronti a giocare un ruolo decisivo nella storia del cambiamento


La Curva Coni spinge a favore di Alessandro Anelli? Per ora la nostra resta una semplice domanda ma, se abbiamo ben capito, presto potrebbe trasformarsi a tutti gli effetti in un’affermazione in grado di spianare la strada in direzione Formia per il patron dell’Insieme Ausonia

L’ultimo segnale in tal senso, ben visibile nei punti nevralgici e visibili della cittadina sud pontina, il poker di striscioni dal messaggio inequivocabile "Liberate il Formia Calcio”.

A tal punto la prima domanda da porsi sarebbe: liberare il Formia Calcio da chi? E qui ci sembra facile individuare nell’attuale proprietà il legittimo destinatario dell’invito a cedere il passo senza puntare troppo i piedi.

Secondo quesito conseguente: a chi? L’interesse di patron Alessandro Anelli per quello che rappresenta calcisticamente parlando la città di Formia è di dominio pubblico. Uno stadio importante da assegnare in concessione e - in attesa dell’ufficialità della promozione dell’Insieme Ausonia – una piazza all’altezza della serie D spiegano e giustificano ampiamente gli eventi recenti e le voci che si rincorrono.

Tutto fatto e scontato? Assolutamente no! La presa di posizione degli ultras formiani, se la nostra chiave di lettura risultasse corretta, testimonierebbe proprio che c’è ancora del lavoro da fare per la quadratura del cerchio. Da qui, chiaro e tondo, il messaggio energico e significativo rivolto all’attenzione di chi dovrebbe cedere il passo e favorire un cambiamento in grado di chiudere la stagione delle sofferenze e dare il via a un nuovo rinascimento calcistico per il club formiano.

APM

Serapo sport
Nuovo SportGaetano
Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy