Mistral Città di Gaeta: Capitan “50 goal” Marco Parasmo saluta la truppa gialloblù.
Il d.s. Grasso:”vero professionista dentro e fuori dal campo, una persona da prendere come esempio”


Anche i migliori matrimoni a volte terminano ed è il caso dell’interruzione dell’accordo (soltanto sul rettangolo di gioco) tra la Mistral Città di Gaeta ed il capitano di mille battaglie Marco Parasmo, classe 1981, attaccante dai piedi sopraffini e vero rapace d’area,ma non solo,che nelle 3 stagioni disputate agli ordini dei vari mr. Esposito,Parisi e Parisella ha registrato più di 50 reti messe a referto e siglato reti pesantissime fino alla scalata al primo ed assoluto campionato di Promozione 2017/2018 per la compagine cara a Patron Paolo Ciccariello.

Una scelta tecnica e societaria conclusa tra persone adulte e con grande serenità tra le parti, come è giusto che fosse visto quanto di buono fatto da parte del bomber gialloblù, calciatore affidabile e professionista vero a prescindere dalle categorie, con un trascorso ed un curriculum che parla da sè tra campionati di serie D,Eccellenza e C2 per poi calarsi con umiltà nel progetto solido e vincente della Mistral Città di Gaeta.

A spendere parole di elogio e ringraziamento ci ha pensato il d.s. Francesco Grasso: "A Marco posso soltanto dire GRAZIE a nome mio e di tutta la società Asd Mistral città di Gaeta. Non potrò mai dimenticare il suo "si” nel dicembre 2015, con il quale decise di sposare il progetto di una società giovane e semi - sconosciuta come la nostra! Accostare il suo nome alla Mistral è stato per il sottoscritto e per tutto l’ambiente motivo di grande orgoglio! Per quanto mi riguarda lo ritengo uno dei pochi giocatori VERI presenti in zona, un vero professionista dentro e fuori dal campo, una persona da prendere come esempio e con la quale starei ore ed ore a parlare ed a confrontarmi su questo sport. Purtroppo il calcio è fatto di scelte, anche dolorose, e questa è una di quelle: nonostante ciò, in cuor mio spero che Marco decida di far parte del nostro progetto magari svolgendo un altro ruolo, perché con uomini come lui si può soltanto crescere e migliorare”.

Alcuni "buontemponi" scherzano sul matrimonio e dicono "alcuni matrimoni finiscono bene, altri durano tutta la vita”, qual è il caso di Marco Parasmo?

Noi lo conosciamo benissimo e se arriverà l’offerta giusta per una nuova esperienza sul rettangolo di gioco non se la farà sfuggire e opterà per il "divorzio consensuale" ed  un Arrivederci, oppure ci smentirà e vestirà i panni da dirigente,supervisore, ad ogni modo rimarrà all’interno della società come nel caso dei vari Nedved,Zanetti,Totti e compagnia bella continuando questo matrimonio?

Lo scopriremo nelle prossime ore, per adesso un enorme in bocca al lupo ad un ragazzo serio,professionista dentro e fuori dal campo, esempio per i più giovani e non solo ma soprattutto un vero uomo di calcio e di sport.

A presto capità....

 

Per sportgaetano,Antonio D’Ovidio.

 

 

Serapo sport

  Nuoto, finali regionali: Baffi e Pannozzo sugli scudi, bene Taiani,Lunardo e le due raniste Monco e Valente.

Altri Sport

Prima giornata di gare per i nuotatori della Serapo Sport Gaeta e Circolo Canottieri Aniene 1892 nelle finali regionali e prime medaglie.

Argento per

Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy