Formia, il bilancio e le previsioni di Pernarella: “Domenica serviva il risultato. Non abbiamo la squadra per vincere il campionato, ma possiamo fare qualcosa d’importante”


Il Formia rialza la testa contro il Real Cassino Colosseo e scaccia i nuvoloni provocati dalle due sconfitte consecutive con Monte San Biagio e Anitrella. Successo per 3-1 che permette ai ragazzi di Pernarella di riavviare la propria corsa e di tenere viva la speranza del ritorno in Eccellenza: risultato, però, dal non facile raggiungimento secondo il tecnico biancazzurro, e il motivo non è legato al solo ritardo in classifica.

"Domenica serviva il risultato, dopo due ko diversi. Al Monte San Biagio abbiamo regalato i due gol: bravi loro a sfruttare al massimo le occasioni. Ci siamo innervositi e non siamo più riusciti a recuperare. Con l’Anitrella il pareggio ci stava stretto e siamo riusciti a perdere su un calcio di rigore alquanto dubbio. Ma gli episodi fanno parte del gioco e certo è che siamo stati penalizzati da qualche assenza di troppo. E quando mancano 2/3 pezzi importanti fai fatica”.

"Cerchiamo di recuperare nelle prossime giornate e tra un paio di mesi tireremo le somme. Rispetto al girone d′andata abbiamo 1 punto in meno, soltanto che dopo il giro di boa comincia tutto un altro campionato. Le squadre sono più agguerrite, certi campi abbastanza caldi, mentre all’inizio alcune formazioni sono ancora in fase di costruzione. Non pensavamo di essere in questa situazione di classifica, ma ci sono formazioni più attrezzate, e poi ne escono altre che avrebbero dovuto fare una stagione diversa ed invece si ritrovano là sopra, come il Paliano”.

"Non abbiamo la squadra per vincere il campionato, ma, come altre, possiamo fare qualcosa d’importante. Ci mancano le qualità di altre compagini, ma noi siamo il Formia e ce la giocheremo a pari livello con tutte. Tra due mesi avremo fatto altri 3/4 scontri diretti, e lì vedremo di arrivarci, almeno, con una rosa importante. Quando parti in un certo modo, poi a dicembre cambi diversi giocatori, significa che qualcosa all’inizio è stata sbagliata. Abbiamo cercato di aggiustare questo gruppo per provare a fare bene, e fino a 3 settimane fa c’eravamo riusciti, ma questi scontri diretti li abbiamo pagati a caro prezzo, soprattutto per mancanza di giocatori. Per me quando si vince un campionato si programma prima, e non lo si fa certo a dicembre cambiando diversi elementi. La pianificazione è quando fai il mercato di riparazione, aggiustando la squadra con 1, al massimo 2 giocatori”.

Escludendo il Formia, quali sono le favorite di Mauro Pernarella? "A oggi potrebbero vincere tutte. Le squadre più attrezzate che all’inizio avevano puntato a vincere il campionato erano Mistral Gaeta e Anitrella. Ma in questo gruppo ce ne sono altre 6 che stanno cercando di rubacchiare punti a destra e sinistra. Gli scontri diretti saranno fondamentali: anche domenica ci saranno Monte San Biagio – Pontinia e Anitrella – Paliano. Nel frattempo tu che vai su un campo ostico con formazioni che si devono salvare, se non hai la giusta mentalità, ti porti a casa 0 punti: non è facile vincere da nessuna parte. E’ chiaro che chi rincorre non può sbagliare. Bisogna fare una striscia di risultati utili e poi tireremo le somme e guarderemo la classifica per vedere se avremo recuperato i punti persi nelle ultime settimane. Al momento le favorite sono Pontinia, Paliano e Mistral, che potrebbe addirittura vincere in Eccellenza con la squadra a sua disposizione. Il Monte San Biagio non è una sorpresa: dopo un campionato importante si è rinforzato in questa stagione. Fino a ieri il Pontinia era da medio-bassa classifica, adesso ha cambiato un po’ davanti e a centrocampo e sta facendo un grossissimo campionato”.

Per SportGaetano, Alberto Ciccarelli
Serapo sport

  La Serapo Volley cede il secondo posto alla Roma Volley…sabato tutti al PalaMarina per riconquistarlo!

Pallavolo

"Potevamo fare di più sotto il punto di vista dell’atteggiamento alla gara e concretizzare di più nelle fasi finali dei set”.

  Don Bosco Gaeta-Agora 2-3: Giornata da dimenticare per i granata, nulla da fare, tra le mura amiche passano i rosso blu!

Calcio

Al Riciniello la Don Bosco si lascia beffare dall’Agora, cedendogli i tre importantissimi punti per il discorso salvezza.

Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy