Mister Lauretti sorride per il suo Sabaudia: con l’Itri bella prova, e per l’immediato futuro...…


La sconfitta nella gara amichevole d’esordio giocata ad Itri non ha tolto il sorriso a Dario Lauretti, tecnico del Sabaudia  (di fatto, l’ex Sporting Vodice) che si prepara a vivere una nuova esperienza nel campionato di Promozione.

Il confermato allenatore di origine lenolese ha tratto spunti importanti dal confronto giocato al Comunale, e da questi cerca di partire per guardare a quello che sarà l’immediato futuro e l’ organico ancora da completare.

"Sotto l’aspetto numerico lo sconfitta è netta, ma adesso non si guarda a queste cose” sostiene l’allenatore tirrenico "quello che mi conforta è aver visto da parte dei miei un primo tempo senza dubbio importante, e queste sono le cose che dobbiamo considerare, anche tenendo conto del fatto che abbiamo iniziato qualche giorno dopo rispetto agli altri”.

Lo stesso mister saluta con piacere il fatto che la nuova società abbia deciso di confermarlo alla guida della squadra "poteva non essere così scontato” e guarda a quelli che sono gli obiettivi da raggiungere: "Partiamo in tranquillità,senza fare proclami cercando di guadagnare rapidamente una posizione tranquilla; poi, di concerto con la società, a dicembre vedremo se ci sono i presupposti per muoverci in un certo senso”.

E per i movimenti da fare nel breve periodo, in modo da sistemare al meglio l’organico in vista del campionato, anche qui il discorso è chiaro: "Servono un difensore, un attaccante centrale ed un centrocampista in modo da rendere il gruppo più completo e compatto; al momento sono con noi diversi ragazzi, anche del 2003, ma è chiaro che c’è bisogno di qualcosa in più per viaggiare tranquilli”.

Ed ora non resta che attendere il pomeriggio del 14 agosto, quando il Sabaudia farà il suo esordio al "Fabiani” per affrontare il Latina Sermoneta, in un secondo test estivo senza dubbio interessante.

 

Redazione


Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy