Gaeta, il Grasso pensiero


Conclusa con l’amichevole di ieri al "Riciniello” la pagina dei test precampionato per la ASD Gaeta 2010. Archiviata ieri con un eloquente 7 – 0 ai cugini della Pgs Don Bosco Gaeta di mister Medina, formazione che milita nel campionato di Prima categoria.  Da domenica prossima, tra le mura amiche, si fa sul serio con il ritorno alla fase agonistica nel primo turno di Coppa Italia a eliminazione diretta contro l’Atletico Lazio, la neonata società ex Formia Calcio.

Dopo mister Gesmundo tocca al d.s Francesco Grasso fare il punto della situazione alla vigilia della ripresa agonistica. "C’è ancora qualcosina da sistemare per quanto riguarda l’organico, ma non abbiamo fretta perché è importante fare scelte mirate funzionali al piano tecnico-tattico condiviso tra società e staff tecnico. Per quanto invece riguarda lo stato di forma generale della squadra, credo che nelle ultime due amichevoli, Pontinia e Pgs Don Bosco, si siano evidenziati significativi passi in avanti che lasciano intendere che abbiamo intrapreso la strada giusta”. Il riferimento del d.s. biancorosso, ipotizziamo, riguarda le scelte tecniche e tattiche di mister Gesmundo, con il ritorno alla difesa a quattro e l’adozione di un modulo base (senza escludere la possibilità di adeguamenti nel corso dell’incontro) che si sviluppa attraverso un 4 – 3 – 1 -2 in grado di garantire solidità difensiva, filtro e impostazione nella zona mediana e l’incisività di un attacco che oltre a bomber Mariniello punta forte soprattutto su giocatori del calibro di Di Stefano (ex Sora), Cipriani (ex Astrea), Cano (ex Itri) e Marciano.

A maggior ragione ricordiamo le sue parole alla vigilia della preparazione precampionato: "puntiamo a confermare o migliorare il secondo posto nella passata stagione". A buon intenditore poche parole. 

APM

 

Powered by Carangelo © Copyright Sportgaetano - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy