CSI: Alla ricerca di Campioni

Domenica 4 marzo ad Aprilia si è dato il via alla nuova stagione di MTB mentre, questa domenica 11 Marzo, a fare da apripista alle gare di ciclismo su strada è stata l’ottava edizione del Memorial Marino Peloso che allo stesso tempo ha anche inaugurato ufficialmente il "criterium turbo-lenti” di§ ciclismo che quest’anno prevede un programma intenso di gare e ricco di tantissime novità.

Davvero molto lunga è la "strada” che si è percorsa insieme ai Presidenti delle associazioni sportive dilettantistiche, affiliate e non al Centro Sportivo Italiano, che in questi mesi ricchi di incontri, confronti, programmazione e preparazione si sono messi in gioco per dare un contributo qualitativo per far crescere la proposta sportiva su 2 ruote arancio-blu.

Quattro sono stati i pilastri sui quali si è lavorato in sinergia: sicurezzapassionecorresponsabilità e servizi.

Tra le novità possiamo annoverare la recente costituzione dell’ASD TURBO-LENTI, composta da alcuni Presidenti di associazioni sportive dilettantistiche, con l’intento di aggregare tutte quelle realtà sportive disposte a "correre in rete” per garantire una proposta qualitativa, non solo in termini di sicurezza delle gare, ma anche in termini organizzativi dando vita ad un "Criterium di gare su strada” per società sportive che premierà, al termine della stagione, le realtà più virtuose in termini di partecipazione e di organizzazione delle gare. Tale progetto, che ha trovato in MESSERE PORTE un importante partner, è e resterà aperto a tutte le società sportive che vorranno apportare il loro contributo di crescita e di promozione al ciclismo amatoriale del nostro territorio.

Ma addentriamoci ora nello specifico della gara: dopo circa 15 km prende il via la fuga che si rivelerà decisiva e portata avanti da Pietro CAPUCCILLI (USC Nardecchia Team) e Fabrizio DEL SIGNORE (ASD Anzio Bike) che precederanno sul traguardo il terzo atleta giunto in solitaria al traguardo, Stefano MONTINI (USC Nardecchia Team).

La volata del gruppo è stata regolata da un’altro atleta dell’ASD Anzio Bike, Leano COLACECI che ha preceduto in volata, nell’ordine, il lungo treno dell’ASD Peloso Teamcapitanato da Andrea GATTA con a ruota Giuseppe NEGROUgo CARDINALE e Massimo PELOSO al quale vanno anche i complimenti per la preparazione e la cura di questa bellissima giornata di sport.

Un particolare ringraziamento va alla POLIZIA LOCALE di LATINA, a Sergio BARDEGGIA, a Maurizio ARAMINI, a Luigi NEREGGI, ad Emanuele RANIERI, a Carla GAROFALO, a Nicola BIONDI, a Luigi LUCATELLI, a Leano COLACECI, a Massimo PELOSO, ad Angelo COLOGGI, alla CROCE MEDICAL, alla protezione civile GAMMA VELLETRI e alle scorte tecniche che ci hanno permesso di trasformare una giornata tanto attesa in una bellissima mattinata da ricordare.

Lo starter ha dato il via, e la gara è cominciata, ma l’arrivo è lontano, e ancora lunga è la strada da percorrere. Non sarà sempre in linea retta, anzi, il più delle volte sarà tortuosa e in salita, ma viste le premesse della prima gara, possiamo solo dire che si attende una fantastica stagione di ciclismo.

Cercheremo di crescere ancora cercando di correggerci e di migliorarci giorno dopo giorno, gara dopo gara, ma per farlo avremo bisogno del contributo attivo dei tanti "Presidenti Campioni” che mettendosi in gioco percorreranno insieme una strada fatta di salite, di regole da condividere e da rispettare, assumendosi anche una fetta di corresponsabilità organizzativa. Nessuno si senta escluso, come diceva Arthur Ashe: "I campioni sono quelli che vogliono lasciare il loro sport in condizioni migliori rispetto a quando hanno iniziato a praticarlo" e per noi, per questi "Presidenti Campioni” e per i loro atleti, le nostre gare saranno sempre aperte, anzi spalancate.

Concludiamo ricordandovi il prossimo appuntamento che si terrà domenica prossima a Borgo Vodice (Lt) dove ci sarà la terza edizione del memorial Eugenio CERVELLIN, organizzata dall’ASD TEAM VODICE.



  ROBERTA BORELLI AVVERTE: “CONTRO ARZANO NON SARÀ FACILE”

Tre punti per continuare a volare. La Giò Volley lo sa bene e per questo non vuole sbagliare l’ultima gara dell’anno solare. Il team del presidente Claudio Malfatti è carico e determinato per questo ultimo impegno del 2018

  TORNA IL LATINA VERTICAL SPRINT

CIRCUITO MONDIALE

Domenica 13 gennaio 2019, start alle 10.30 della sesta edizione del Reale Mutua Latina Vertical Sprint. L’adrenalina della scalata sulle rampe dei grattacieli del mondo contagiò Latina.

  Sora Calcio,dopo 4 anni lascia Pagnani:"Non me l′aspettavo, accetto ma non condivido e quando sono arrivato a casa sono scoppiato a piangere. Ma non voglio fare polemiche, io amo il Sora e sarò sempre il primo tifoso!"

"L′ASD Sora Calcio comunica di aver interrotto il rapporto professionale con il giocatore Giuseppe Pagnani e allo stesso tempo lo ringrazia per il contributo dato in campo e nello spogliatoio in questi anni, augurandogli il meglio per

  Gagliardi elogia la squadra: "Gruppo unito e coeso. Sono state bravissime"

Vincere aiuta a vincere. La Giò Volley vuole chiudere il 2018 con un altro successo. Per farlo occorrerà una prestazione importante anche contro Arzano nel prossimo incontro in programma al PalaGiòvolley sabato 15 dicembre

  Arce - Sora: termina con un pareggio pirotecnico all′ultimo sospiro

Pareggio pirotecnico (2-2) tra Arce e Sora, nel match valevole per la quattordicesima giornata del girone B d’Eccellenza. Un pari che forse scontenta entrambe le squadre: il Sora, che perde il primato in classifica a favore del Tor Sapienza, che ora ha un punto di vantaggio, e l’Arce, che manca il sorpasso ai

2 milioni di visitatori - Grazie da SportGaetano.it