Il Suio Castelforte si prepara al forcing finale: parla il d.s. Cogliandro

Tre vittorie consecutive ed entusiasmo ritrovato, il Suio Terme Castelforte/SS Cosma e Damiano si prepara al forcing finale, alla ricerca della salvezza in un campionato ricco di emozioni e difficoltà.

In vista del complesso impegno contro il Monte San Biagio abbiamo raggiunto con i nostri microfoni il ds Andrea Cogliandro, uomo di calcio e di§ grande esperienza.


Andrea Cogliandro (DS Suio Terme Castelforte/SS Cosma e Damiano)

Buonissimo momento, tre vittorie consecutive che vi hanno portato avanti in classifica.

Il momento è ottimo, siamo contenti di questi risultati e vogliamo continuare a confermarci. I ragazzi hanno ritrovato l’entusiasmo, continuare la striscia vincente sarebbe una manna per il morale di tutto l’ambiente…

Arriva il Monte San Biagio, una squadra che ha fatto benissimo quest’anno…

Sarà una partita difficile, il Monte San Biagio non ha particolari interessi in chiave classifica ma siamo sicuri che verranno da noi per giocarsela. E’ chiaro che i tre punti sarebbero l’ideale per godere del turno di riposo con tranquillità, in vista di un’ultima parte di stagione delicata.

Ha vissuto tantissimi campionati, sicuramente la stagione calcistica 2017/2018 è stata emozionante per lei: tra situazione di classifica complicata, tra arrivi, partenze e ritorni le emozioni non sono mancate. Per non parlare poi dell’avvicendamento in panchina di tre allenatori…

Hai perfettamente ragione, sono stati tanti gli aspetti che hanno reso questa stagione particolare. Le dimissioni di Palladino sono arrivate dopo un tira e molla tra il mister e la società, l’allenatore aveva chiesto acquisti mirati affinché si evitasse di soffrire per il raggiungimento della salvezza, non potevamo permetterci determinati sforzi economici.

Diverso è il discorso per quanto riguarda mister Giovanni Perrotta, non è scattata la scintilla tra allenatore e giocatori. La rosa non seguiva il mister e lo zoccolo duro della squadra ha chiesto alla società una sorta di autogestione, adesso in panchina siede Smimmo che darà il suo contributo per questo finale di stagione.

Quindi l’addio di Perrotta è stato frutto di un vero e proprio ammutinamento?

Ripeto, non c’era feeling. Sia in allenamento che in campo la comunicazione era difficoltosa, l’autogestione dello spogliatoio ha donato nuova linfa ed entusiasmo alla squadra.

L’attuale guida del team è Domenico Smimmo, allenatore "ad interim” o idea per la prossima stagione?

E’ troppo presto per dirlo, a fine campionato prenderemo decisioni importanti per il futuro del club, sia dal punto di vista tecnico che dirigenziale.




  SFIDA DA BRIVIDI A TORRE ANNUNZIATA: LA GIO′ VOLLEY NELLA TANA DELLA SECONDA IN CLASSIFICA

La Giò Volley  vuole chiudere i conti e blindare il primo posto in classifica. Domani alle ore 18:30 al PalaPittoni di Torre Annunziata andrà in scena il big match della ventunesima giornata del girone D.

  Scocca l’ora della Boxe Night, tornano i pro!

Si stanno per accendere le luci della Boxe Night. Si allestisce l’arena del Palaboxe per festeggiare il primato regionale e la ribalta nazionale della Boxe Latina attestati dalla Classifica di Merito 2018 FPI

  Giustizia Sportiva: Paliano senza i suoi bomber per due turni, tante multe,e non solo, in Eccellenza ed una maxi squalifica fino al 30 Giugno per...

Con il Comunicato Ufficiale N° 351 del 20/03/2019 dell′attività di Lega Nazionale Dilettanti, il Giudice Sportivo,Ernesto Milia, assistito dal rappresentante dell’A.I.A., Romano Caltagirone nella seduta del 19.03.2019, ha adottato le decisioni che di seguito integralmente si

  Pomezia, Di Ventura a testa alta: “Ci aspettano sette guerre. I gufi? Ride bene chi ride ultimo…”

Due passi avanti, uno indietro. Il problema di fondo del Pomezia 2018/19 sembra purtroppo risiedere nella radicata difficoltà nel trovare quella continuità di risultato che proietterebbe la squadra di patron Alessio Bizzaglia verso

  Eccellenza, Pro Calcio Tor Sapienza, Pomezia e Arce "impantanate"; Audace, Ausonia, Sora e Itri "non smettete di sognare"

Il verdetto emesso dalla 27° giornata è questo: incertezza allo stato puro, con 6 squadre racchiuse in 4 punti nella parte alta della classifica. La vetta resta alla Pro Calcio, avvicinata da Audace, Ausonia e Sora, mentre il Pomezia fallisce l′occasione per ridurre il distacco ad 1 sola lunghezza. Nel gruppo incluso anche

2 milioni di visitatori - Grazie da SportGaetano.it