Zonapontina:Stagione chiusa con un ko, Di Cesare lascia la panchina

Un finale di stagione fatto di due sconfitte consecutive non può cancellare un 2018 raggiante per la Zonapontina, uscita dai quarti di finale con un amaro 4-0 venerdì a Cori§. Aver vinto quasi tutte le partite da gennaio ad oggi, aver scalato la classifica sfiorando il quinto posto saranno i punti cardine da dove ripartire anche se il Cori Montilepini, tra campionato e playoff, si è confermata un’assoluta bestia nera per la squadra di Di Cesare. Proprio dall’allenatore pontino arrivano la prima ufficialità per la prossima stagione con l’addio alla panchina.

 Dopo due anni infatti il mister è costretto a farsi da parte restando comunque nell’organigramma societario: "Motivi strettamente personali mi hanno portato a prendere questa decisione – ha detto l’ormai ex allenatore rossoblu – per l’anno prossimo non potevo più garantire l’impegno che richiede un ruolo del genere ed ho preferito comunicare alla società questa decisione. Ne volevo approfittare per ringraziare pubblicamente i ragazzi che ho avuto in questi anni, siamo cresciuti insieme e, nonostante queste ultime due partite negative, abbiamo fatto una grande cavalcata nel 2018”. 

In casa Zonapontina ci si è già mossi per il futuro e proprio in questa settimana potrebbe arrivare il nome del nuovo allenatore. "Sapevamo da qualche tempo di questa decisione di Davide – ha detto il presidente Stefano Scala – ci dispiace perderlo come allenatore ma sappiamo che lo avremo al nostro fianco in un ruolo diverso. La notizia del suo addio non deve togliere la serenità al nostro gruppo perché cercheremo di seguire il percorso tracciato insieme anche con il prossimo mister. Davide in questi due anni è stato il metronomo della nostra società ed è per questo che non vogliamo perdere una risorsa così importante sia dal punto di vista tecnico che umano. Con la dirigenza, e parte dei giocatori, ci lega un solido rapporto di amicizia e continueremo ad andare avanti insieme. Playoff? Dispiace perché nelle ultime due settimane siamo arrivati decisamente scarichi. Molti di noi hanno dato tanto in questo 2018 compiendo una rimonta per molti insperata ma siamo crollati sul più bello, ad un passo da quel quinto posto che, a dicembre, sembrava un minuscolo puntino nel nostro tragitto. Abbiamo fatto tante cose belle e due delle tre sconfitte del girone di ritorno (Pirata, Florida, Cori) sono arrivate con formazioni sempre rimaneggiate. Nulla da togliere alle avversarie ma, per il futuro, sapremo come migliorare e crescere. L ‘importante sarà restare uniti e pensare a ricaricare le pile per una nuova stagione fatta di duro lavoro”.




  TORNA IL LATINA VERTICAL SPRINT

CIRCUITO MONDIALE

Domenica 13 gennaio 2019, start alle 10.30 della sesta edizione del Reale Mutua Latina Vertical Sprint. L’adrenalina della scalata sulle rampe dei grattacieli del mondo contagiò Latina.

  Sora Calcio,dopo 4 anni lascia Pagnani:"Non me l′aspettavo, accetto ma non condivido e quando sono arrivato a casa sono scoppiato a piangere. Ma non voglio fare polemiche, io amo il Sora e sarò sempre il primo tifoso!"

"L′ASD Sora Calcio comunica di aver interrotto il rapporto professionale con il giocatore Giuseppe Pagnani e allo stesso tempo lo ringrazia per il contributo dato in campo e nello spogliatoio in questi anni, augurandogli il meglio per

  Gagliardi elogia la squadra: "Gruppo unito e coeso. Sono state bravissime"

Vincere aiuta a vincere. La Giò Volley vuole chiudere il 2018 con un altro successo. Per farlo occorrerà una prestazione importante anche contro Arzano nel prossimo incontro in programma al PalaGiòvolley sabato 15 dicembre

  Arce - Sora: termina con un pareggio pirotecnico all′ultimo sospiro

Pareggio pirotecnico (2-2) tra Arce e Sora, nel match valevole per la quattordicesima giornata del girone B d’Eccellenza. Un pari che forse scontenta entrambe le squadre: il Sora, che perde il primato in classifica a favore del Tor Sapienza, che ora ha un punto di vantaggio, e l’Arce, che manca il sorpasso ai

  Formia, incubo e maledizione Aurora Vodice Sabaudia: prima vittoria in campionato per la squadra di Stanziale

L’illusione ospite con il solito timbro di Vincenzo Zaccaro – al 12° centro sui 25 di squadra -, poi il materializzarsi di un vero e proprio incubo, con l’infortunio del capitano biancazzurro, l’espulsione di Raspaolo e la rimonta dell’undici di casa, alla prima vittoria in campionato e seconda

2 milioni di visitatori - Grazie da SportGaetano.it