Masini-Bk Scauri, amore a prima vista

Un nome nuovo (Andrea Masini) per una piazza storica ed esigente (Scauri). Un binomio interessante quello che si è formato in riva al Tirreno, §alla vigilia del nuovo campionato di serie B maschile di basket nel quale il club biancoceleste si presenta con tutto il desiderio di aprire una nuova fase e di togliersi magari qualche soddisfazione. Ponendo al timone della propria navicella il coach toscano (ex giocatore di serie A, già tecnico di Viterbo, lo scorso anno a San Giovanni Valdarno, sua città di origine), che a 60 anni si presenta in terra pontina con entusiasmo da vendere e voglia di ripagare la fiducia avuta verso di lui.

Coach, dalla Toscana a Scauri è stato davvero un attimo.

Se consideriamo il tempo che ci abbiamo messo per trovare l’accordo dico proprio di sì. Ci siamo messi in macchina, insieme al mio procuratore ed arrivati giù ci siamo trovati in un battibaleno, e senza neanche iniziare a parlare di soldi. Scauri è una grossa piazza e per un allenatore rappresenta una occasione assai importante.

L’impressione che ha avuto di Scauri ?

Scauri la conoscevo per averci giocato contro e per aver visto sempre un ambiente caldo ed appassionato. Adesso ho conosciuto anche i dirigenti, ed ho trovato in loro tanta genuinità e desiderio di far bene; come me, del resto.

Allenatore nuovo, squadra nuova.

In effetti è così, la società ha voluto muoversi in questa direzione, scegliendo soprattutto giocatori giovani per andare a formare l’organico. Sono ragazzi che arrivano da realtà importanti, ma che hanno prima di tutto grande motivazione. Ed è questa la cosa più importante per il campionato che andremo ad affrontare.

E’ il girone che si aspettava ?

Beh, grosso modo sì, da qualche tempo si era intuito quali sarebbero state le scelte. Ci sarà da battagliare in ogni angolo come si conviene ad un girone meridionale, ed in più avremo il derby con il Formia che certamente darà un po’ di sale a tutto il territorio.

Quali saranno le caratteristiche della sua squadra ?

Una squadra che sappia giocare con intensità su tutto il perimetro, che corra molto e che sappia sfruttare le ripartenze con la necessaria velocità. Partiamo con il primo intento della salvezza, ma dobbiamo giocare sempre per cercare l’obiettivo massimo.

Lunedì 26 si comincia.

Sì, e mai come questa volta non vedo l’ ora. Si tratta di una vera sfida, per me come per i ragazzi, e aggiungere l’obiettivo rappresenta la miglior gratificazione. E’ bello allenare squadre forti ed arrivare alla vittoria, ma mettersi al lavoro in una situazione nuova e con tanti giovani può dare forse maggior soddisfazione. 





  Dopo due giornate salta la prima panchina di Eccellenza

Dopo due giornate salta la prima panchina di Eccellenza. Stando a quello che scrive Gabriele Mancini sul quotidiano Latina Oggi si tratterebbe della panchina

  Pallamano: tutto pronto per il 2^ Torneo Internazionale "Città di Pontinia"

Tutto pronto per il "2^ Torneo internazionale di Pallamano Città di Pontinia”, quale si terrà nel weekend del 27,28 e 29 Settembre nel ricordo di Marica Bianchi, indimenticabile giocatrice di pallamano e

  Il DG Noccaro a tutto campo: “Fondi Calcio, ecco il tuo futuro”

Il Fondi Calcio è sul binario di partenza della nuova stagione calcistica. Un momento di grande impegno e fermento da parte di tutte le componenti,

  Primo storico successo del Nuovo Cos Latina in Promozione

  Monte San Biagio, parla patron Maddaluna:"Risultato severo ed arbitraggio troppo casalingo. Sapevamo delle difficoltà del girone ma..."

"Questi sono i miei ragazzi che Domenica hanno perso a Roma con la squadra Santa Maria Delle Mole per 4 - 0 - così presenta orgoglioso e fiero la

2 milioni di visitatori - Grazie da SportGaetano.it